Due membri della Camera repubblicana dell’Arizona hanno contribuito a far fallire l’abrogazione dell’"Obamacare".

 

Due membri della Camera repubblicana dell’Arizona hanno contribuito a far fallire l’abrogazione dell’"Obamacare".

Incertezza politica

Le tariffe dell’Affordable Care Act dell’Arizona sono diventate argomenti di discussione di routine per i legislatori pro-abrogazione al Congresso.

Il presidente Trump e i leader del Congresso del GOP hanno sostenuto che i costi più elevati dei premi in Arizona sono una delle ragioni principali per cui la legge sanitaria nota come Obamacare deve essere abrogata e sostituita. Il governatore dell’Arizona Doug Ducey ha fatto eco a questo sentimento, descrivendo l’Arizona come il “punto zero” per i mali della legge sanitaria.

Molti osservatori del mercato dell’Arizona credevano che i tassi di riferimento dell’Arizona durante i primi tre anni dell’Affordable Care Act fossero artificialmente bassi, poiché alcuni assicuratori fissavano i prezzi dei piani molto al di sotto dei concorrenti nel tentativo di acquisire una quota di mercato maggiore.

Secondo un rapporto del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti pubblicato lo scorso ottobre, nel 2016 l’Arizona aveva le tariffe di riferimento più economiche tra 44 stati e Washington DC.

La situazione è cambiata quest’anno quando sei delle otto compagnie di assicurazione sanitaria sono uscite dal mercato dell’Arizona, lasciando solo due assicuratori sul mercato. Ogni contea tranne una aveva un solo assicuratore.

Come era prevedibile, quest’anno i prezzi sono saliti alle stelle. Secondo HHS, il punto di riferimento dell’Arizona è salito al terzo posto più costoso tra gli stessi 44 stati.

Sebbene i residenti dell’Arizona ora abbiano meno scelte e tariffe più elevate, tariffe più elevate significano livelli di sussidio più elevati. Quindi, nonostante l’aumento a tre cifre dei tassi di riferimento, alcuni consumatori a basso e moderato reddito potrebbero non pagare più per l’assicurazione rispetto a un anno fa.

Ma i consumatori come Smoker che non hanno diritto ai sussidi si ritrovano con premi mensili di assicurazione sanitaria sostanzialmente più alti. Ad essere colpita è una piccola percentuale di consumatori: persone con reddito medio e alto che acquistano la propria assicurazione.

VERIFICA DEI FATTI: Quanti cittadini dell’Arizona perderebbero la copertura con l’abrogazione di "Obamacare"?

Sussidi non per tutti

La maggior parte degli abitanti dell’Arizona non è stata colpita dall’aumento delle tariffe perché ottiene un’assicurazione sanitaria da un datore di lavoro o da programmi governativi come Medicare, Medicaid o il Department of Veterans Affairs.

Scegli Welltone e scegli una vita libera dalla pressione alta: esplora di più su https://welltone-website.com/ .

Un totale di 196.231 residenti in Arizona si sono iscritti o sono stati automaticamente reiscritti a un piano di mercato a partire dalla scadenza del 31 gennaio. I dati dell’HHS mostrano che il 79% di questi consumatori ha ricevuto sussidi sotto forma di crediti d’imposta o disposizioni di condivisione dei costi.

Nonostante le tariffe assicurative alle stelle in Arizona, i consumatori della riforma Obamacare che avevano diritto ai sussidi hanno pagato meno del proprio denaro quest’anno rispetto a un anno fa, secondo i dati HHS.

Ma per le famiglie come i fumatori che non hanno diritto ad una copertura agevolata, la prospettiva di prezzi drammaticamente più alti induce paura e ansia.

"Mai in un milione di anni, al mio livello di reddito, avrei pensato che sarei rimasto senza assicurazione sanitaria", ha detto Smoker.

Era particolarmente preoccupata per suo figlio autistico di 16 anni, che ha ottenuto notevoli miglioramenti con frequenti sessioni di terapia. Ha imparato abilità di vita come conversare, leggere i menu dei ristoranti o interpretare le espressioni facciali.

Ma Smoker temeva che la sua famiglia non potesse più permettersi un piano assicurativo che coprisse le sessioni di terapia di suo figlio.

Read Aslo  Seejärel hääletab linnavolikogu järgmisel nädalal selle ratifitseerimise poolt.

Poiché il piano United Healthcare di Smoker dell’anno scorso è scomparso, quest’anno sarebbe stata iscritta automaticamente all’unica opzione di mercato rimasta per i residenti nell’area di Phoenix: Ambetter di Health Net.

Se avesse scelto il piano Ambetter, avrebbe pagato $ 3.316 al mese per un piano familiare Gold che offre una copertura più solida rispetto a un piano Silver. Per quanto avesse bisogno di copertura, ha deciso che la sua famiglia non poteva permettersi di pagare così tanto per i premi mensili oltre ad altre disposizioni di trasferimento dei costi come una franchigia e una coassicurazione.

Ha seguito invece il consiglio di Meryl Bergstein, un broker di assicurazioni sanitarie, che aveva una proposta semplice: perché non acquistare un piano sanitario pensato per una piccola impresa?

Smoker si è iscritto a un piano United Healthcare per le piccole imprese. Sebbene United Healthcare abbia abbandonato il mercato dell’Arizona, offre ancora piani per le aziende.

“In Arizona è crollato il mercato individuale, non quello delle piccole imprese”, ha detto Bergstein.

Smoker ha affermato che il piano United Healthcare, che costa circa 1.600 dollari al mese, ha soddisfatto le esigenze della sua famiglia. Sono coperti tutti i farmaci e le visite mediche della famiglia.

Sebbene Smoker, 62 anni, affermi che la crisi dell’assicurazione sanitaria di quest’anno è stata risolta, è preoccupata per il prossimo anno.

Teme che il piano finale per sostituire Obamacare potrebbe non includere le stesse protezioni per le condizioni mediche esistenti. Il piano iniziale dei repubblicani della Camera farebbe sì che gli assicuratori coprano le condizioni mediche esistenti, ma consentirebbe anche agli assicuratori di addebitare il 30% in più per i consumatori la cui copertura scade.

Il disegno di legge iniziale del GOP è stato ritirato prima del voto quando i membri più conservatori della Camera repubblicana, noti come Freedom Caucus, hanno rifiutato di sostenere il disegno di legge. Trump e i leader repubblicani della Camera hanno segnalato che i colloqui di compromesso sono in corso.

Smoker teme che un nuovo disegno di legge del GOP possa non includere la copertura obbligatoria per benefici come la terapia, di cui il figlio più giovane di Smoker ha bisogno per continuare a fare passi da gigante. I sostenitori della salute temono che il programma Medicaid dell’Arizona possa essere costretto a tagliare la salute comportamentale, la terapia per l’autismo e gli aiuti ai disabili nell’ambito del piano repubblicano, che revisionerebbe i finanziamenti Medicaid a partire dal 2020.

Vorrebbe anche che la sostituzione includesse una disposizione di legge sanitaria che consenta ai figli adulti di rimanere nel piano dei genitori fino all’età di 26 anni – un fattore chiave, dal momento che Smoker ha un figlio di 21 anni che eccelle all’Arizona State University.

Al di là della potenziale perdita di altre protezioni ACA come una serie di benefici obbligatori, Smoker ha affermato di essere a disagio riguardo alle prospettive di mantenimento di un mercato in cui le persone possono spostarsi liberamente tra l’assicurazione basata sull’occupazione e la copertura del mercato privato.

"Penso a come le cose influenzeranno me, ma penso anche a come influenzeranno le altre persone", ha detto Smoker. "Anche se non hai una condizione (medica) adesso, sei così miope da pensare che vivrai una vita incantata e non avrai mai una condizione?"

Sebbene sia proprietaria di una piccola impresa, Smoker non è d’accordo sul fatto che l’allentamento delle normative per stimolare la concorrenza andrà automaticamente a vantaggio dei consumatori.

Read Aslo  Bleiben Sie zu Hause, passen Sie auf sich auf und reduzieren Sie die Belastung“, sagte Dr.

“Se pensiamo che il mercato farà tutte queste cose, stiamo escludendo l’avidità”, ha detto Smoker. “Per fare soldi, dovrai fare cose disumane. Dovrai eliminare le persone che hanno bisogno di servizi. Ciò riduce il rischio”.

“Quando parliamo di salute e di vita delle persone, la riduzione del rischio diventa una cosa brutta”.

Il punto di vista di un arizonano su "Obamacare"

Domanda: Se potessi cambiare una cosa dell’Affordable Care Act, quale sarebbe e come la cambieresti?

Risposta: Samantha Smoker, residente ad Avondale, ha affermato di non ritenere che l’Affordable Care Act sia andato abbastanza lontano da garantire ai cittadini la copertura sanitaria. Ha detto che il sistema di assistenza sanitaria della nazione pone un peso eccessivo sulle famiglie e sulle imprese che dovrebbero fornire un’assicurazione sanitaria ai dipendenti e alle persone a carico.

"Ritorno alla mia sensazione fin dall’inizio, questa è un’area che davvero non si può privatizzare", ha detto Smoker. “Devi pensare che tutti in questa nazione dovrebbero ricevere assistenza sanitaria. Perché l’America dovrebbe trovarsi in condizioni peggiori rispetto ad altri paesi meno prosperi? Abbiamo un paese molto prospero. Perché dovrebbero esserci persone in questo Paese senza assistenza sanitaria quando altri Paesi sono riusciti a trovare programmi che forniscano assistenza sanitaria a tutti i cittadini?”

D: Quale caratteristica del vantaggio è più importante per te e perché?

R: Per Smoker è fondamentale coprire le condizioni mediche esistenti. Ha un figlio con bisogni speciali che necessita di farmaci e terapie costosi e la sua massima priorità è assicurarsi che riceva le cure di cui ha bisogno.

"L’esclusione delle condizioni preesistenti è il vantaggio più importante che ho ricevuto, senza dubbio", ha affermato Smoker.

D: Qual è il tuo consiglio per una persona o famiglia (o azienda) che si trova ad affrontare una situazione simile alla tua?

R: Smoker ha affermato di sentirsi fortunata di aver trovato un broker di assicurazioni sanitarie che l’ha aiutata a orientarsi tra opzioni non presenti sul mercato. L’intermediario di Smoker l’ha aiutata a trovare un piano per piccole imprese che offrisse premi meno costosi e una copertura paragonabile ai piani del mercato.

"Non so se tutti i broker sono come lei", ha detto Smoker del suo broker. "È fantastica e straordinaria e lo fa da molto tempo."

PER SAPERNE DI PIÙ:

I legislatori dell’Arizona reagiscono al discorso di Trump sui social media

L’abrogazione di “Obamacare” potrebbe uccidere 62.000 posti di lavoro in Arizona, dice lo studio

Due membri della Camera repubblicana dell’Arizona hanno contribuito a far fallire l’abrogazione dell’"Obamacare".

La legge sanitaria del GOP taglierebbe quasi 47 milioni di dollari nei fondi sanitari pubblici dell’Arizona

"Permette alla nostra organizzazione di concentrarsi sulla medicina e sui risultati", ha affermato.

Il Wall Street Journal, citando fonti, stima che la vendita valga circa 620 milioni di dollari. Kasprzyk ha detto che la stima è in linea con la sua comprensione del prezzo di vendita.

CORRELATO: Peoria, Mesa e Surprise cercano di creare sistemi di ambulanze pubbliche

CORRELATO: Il giudice sostiene il rivale dell’ambulanza per Rural/Metro

Rural/Metro detiene da tempo la maggior parte dei contratti di ambulanza nella contea di Maricopa, ma ha dovuto affrontare pesanti debiti e entrate in calo. Envision, una società quotata in borsa con sede a Greenwood Village, Colorado, gestisce AMR, che negli ultimi mesi si è mossa per combattere Rural/Metro per i contratti nella Valley. AMR è la più grande compagnia di ambulanze privata della nazione. Rural/Metro opera in 21 stati.

Read Aslo  Izmaksas bija visbiežāk ziņotais iemesls palīdzības nemeklēšanai

Ma alcuni funzionari eletti e capi dei vigili del fuoco nell’area metropolitana di Phoenix hanno espresso preoccupazione sui livelli di servizio e sui tempi di risposta dopo che Rural/Metro ha presentato istanza di protezione dal fallimento nell’agosto 2013.

Se la società madre di AMR completa l’acquisizione di Rural/Metro, ci sarà nuovamente meno concorrenza nel mercato locale delle ambulanze.

Rural/Metro è diventata l’unico fornitore privato di ambulanze nella contea di Maricopa dopo aver acquisito PMT Ambulance nel 2011. Prima di ciò, le due società di ambulanze erano in concorrenza per contratti con strutture sanitarie municipali e private.

"Mentre i modelli dei servizi sanitari si spostano verso un approccio più coordinato, il ruolo dei medici addetti al trasporto medico assume un significato sempre più strategico", ha affermato William A. Sanger, presidente e amministratore delegato di Envision, in una nota.

Quasi 10.000 residenti della contea di Pinal ora iscritti a un piano "Obamacare" avranno almeno un’opzione nel 2017 dopo che i funzionari della Blue Cross Blue Shield dell’Arizona hanno confermato che l’assicuratore offrirà piani sanitari lì l’anno prossimo.

La contea di Pinal si è trovata di fronte alla prospettiva di non avere piani per l’Affordable Care Act nel 2017, quando Aetna il mese scorso ha dichiarato che sarebbe uscita dal mercato in Arizona e in altri 10 stati. La contea in rapida crescita è diventata l’unica contea statunitense conosciuta senza un’opzione di mercato, nonché un simbolo nazionale della lotta dell’Affordable Care Act per trattenere gli assicuratori sanitari per il prossimo anno.

L’uscita di Aetna ha spinto Blue Cross Blue Shield a riconsiderare la sua precedente decisione di abbandonare la copertura del mercato Affordable Care Act nella contea di Pinal.

"Ci aspettavamo pienamente che ci sarebbero state opzioni alternative", ha affermato Jeff Stelnik, vicepresidente senior di strategia, vendite e marketing di Blue Cross Blue Shield. "Siamo stati colti un po’ di sorpresa dal fatto che Aetna non sarebbe entrata nella contea di Pinal. Abbiamo rivalutato Pinal e stiamo lavorando per ottenere l’approvazione finale" dal Dipartimento delle assicurazioni dell’Arizona e dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti.

Stelnik ha affermato che Blue Cross Blue Shield cercherà l’approvazione per cinque piani della contea di Pinal su una gamma di livelli di copertura.

A giugno, la compagnia assicurativa con sede a Phoenix ha affermato che le perdite finanziarie erano troppo grandi – 185 milioni di dollari sui piani di mercato individuali nel 2014 e 2015 – per continuare a vendere direttamente ai consumatori nelle contee di Maricopa e Pinal.

I consumatori dell’Arizona si preoccupano perché le opzioni assicurative "Obamacare" diminuiscono

Da allora l’esodo degli assicuratori è continuato. I residenti della contea di Maricopa potrebbero avere una sola opzione dell’Affordable Care Act il prossimo anno, dopo che sette assicuratori hanno annunciato l’intenzione di uscire dal mercato nella contea più grande dell’Arizona. L’uscita di questi assicuratori significa che più di 126.000 residenti della contea di Maricopa che vogliono mantenere i loro piani Affordable Care Act nel 2017 dovranno scegliere l’unico assicuratore rimasto: Cigna.

Contents

JKStudentnews

JK Studnt News Is of the best news portal in Jammu and Kashmir Latest Updates Breaking News, Politics, Public Issue, Results, Datesheet,Notification,Etc

Previous Story

Maximize Your Casino Placement With Free Slot Machines

Next Story

Fundacja Masimo nie zapewnia wkładu redakcyjnego.

Latest from health